Come ridurre le rughe palpebrali e le borse sotto agli occhi

Laser blefaroplastica o blefaroplastica chirurgica?

Quando è possibile ricorrere al Laser?

Il Laser può essere utilizzato con successo, senza nessuna incisione chirurgica, in presenza di fini rughe, specie a carico delle palpebre inferiori e per trattare un minimo eccesso di cute delle palpebre superiori; il trattamento si esegue in stagioni lontane dalla esposizione al sole, ambulatorialmente con una leggera anestesia locale; un trucco coprente può essere applicato dopo i primi 3-4 giorni, lascia un minimo rossore e un gonfiore che regrediscono in un periodo variabile tra 15 gg e un mese

 

 

Quando è necessario ricorrere all’intervento chirugico?

L’intervento di blefaroplastica chirurgica è sempre necessario con un evidente eccesso di cute a carico delle palpebre superiori o in presenza di borse adipose sotto agli occhi.

 

Palpebre superiori: in casi selezionati, specie in pazienti tra i 35 e i 50 anni, è possibile correggere l’eccesso di cute che appesantisce l’estremità laterale dell’occhio e che rende un po’ triste lo sguardo, con il sollevamento della coda del sopracciglio, che io eseguo da numerosi anni per via endoscopica, senza nessuna incisione palpebrale, ma con mini- incisioni all’interno del capillizio (lifting endoscopico del sopracciglio). 

 

Palpebre inferiori: può essere eseguito sia con una incisione cutanea sotto al margine delle ciglia che senza nessuna incisione visibile, passando dalla congiuntiva (all’interno della palpebra inferiore) e associando il laser per dare più tono al rilasciamento cutaneo che spesso si accompagna alla evidenza delle borse adipose.

 

Laser Blefaroplastica

Palpebre superiori: il laser può risultare utile per piccole correzioni, specie in presenza di cute sottile, in pazienti di cute chiara, o per ottimizzare l’esito di una blefaroplastica che ha lasciato un paio di mm di esubero cutaneo.

 

Palpebre inferiori: ciò che davvero mi ha sempre dato ottimi risultati, dopo centinaia di casi trattati in oltre 20 anni, è il trattamento laser quando non vi siano ernie adipose (le famose “borse”) e quando le rughe o le pliche cutanee non superino i 2 mm di spessore: in sintesi si possono trattare solo palpebre che non abbiano un eccesso cutaneo esagerato né un evidente gonfiore legato alle borse adipose sottostanti.

 

Vanno esclusi i pazienti con cute olivastra o con riferita tendenza a macchie post esposizione solare.

 

Le aspettative non devono essere eccessive, ma si deve pensare ad un miglioramento ottenibile senza incisioni chirurgiche e con tempi di recupero accettabili in termini di eritema (rossore) e di edema (gonfiore): è sempre preferibile eseguire un piccolo ritocco laser dopo 3 mesi che esasperare il trattamento con il rischio di lunghe riprese e di esiti cicatriziali.

 

Una indicazione sbagliata in merito all’utilizzo del laser in regione palpebrale non comporterà solo una delusione e una spesa inutile, ma potrebbe lasciare esiti di eritema e gonfiore di lunga e difficile soluzione… quindi, per interventi di tale delicatezza il mio consiglio è quello di rivolgersi sempre e soltanto a chirurghi plastici di provata esperienza sia in ambito chirurgico che nell’uso del laser, diffidando di proposte e pubblicità di interventi facili, di basso costo e di rapida esecuzione: la famosa “pausa pranzo” può forse adattarsi a qualche trattamento di medicina estetica, raramente al Laser, mai alla chirurgia!

  • Durata: 30-45 minuti
  • Anestesia: locale
  • Degenza: ambulatoriale
  • Ripresa delle attività: 3 giorni (esposizione al sole dopo 3 mesi)

Blefaroplastica Chirurgica

Palpebre superiori

La correzione dell’eccesso cutaneo è sicuramente l’intervento palpebrale di più semplice e rapida esecuzione: 30’, anestesia locale, ambulatoriale, indolore e con ripresa delle normali attività in un paio di giorni.

 

Questo però non significa che si debba sottovalutarne la precisione e l’accuratezza di esecuzione:

 

  • è fondamentale studiare con grande precisione dove collocare le incisioni e quanti mm di cute rimuovere nei tre compartimenti palpebrali: interno, centrale e laterale (dove frequentemente notiamo una sorta di tendina).
  • va poi osservata la possibilità di rimuovere quella antipatica borsa adiposa che a volte compare nel compartimento interno della palpebra, vicino all’osso nasale.
  • il resto è semplicemente buona pratica chirurgica: la forma dell’occhio NON cambierà, la guarigione sarà veloce e il gonfiore potrà variare da un paziente all’altro, ma avrete un buon risultato già al mese, molto buono dopo due e ottimale dal terzo al sesto mese.
  • Durata: 30 minuti
  • Anestesia: locale con assistenza anestesiologica
  • Degenza: ambulatoriale
  • Ripresa delle attività: 2/3 giorni (1 mese per lo sport)

Lifting endoscopico del sopracciglio

Ho personalmente introdotto in Italia questa metodica nell’anno 1993, con numerose presentazioni congressuali e corsi teorico-pratici, svolti sia presso la mia Università a Padova che in altre sedi universitarie del nostro Paese.

 

L’intervento viene eseguito passando da 2 o 3 mini-incisioni praticate all’interno dei capelli in regione frontale e temporale: da qui, sotto il controllo di una sottile sonda endoscopica e di una telecamera che rimanda le immagini su di un monitor a colori, posso eseguire uno scollamento estremamente preciso, liberando i tessuti che il tempo ha reso fibrosi con il loro conseguente ed inestetico abbassamento.

 

Ciò che rende assolutamente “speciale” questo intervento è la possibilità di ridare allo sguardo un aspetto fresco e giovanile, senza che sia necessaria alcuna resezione di cute, ma sollevando quella fastidiosa “piega cutanea” all’angolo laterale dell’occhio, che non è mai correggibile con la sola blefaroplastica perché causata dall’abbassamento del sopracciglio!

  • Durata: 60-90 minuti
  • Anestesia: locale con sedazione
  • Degenza: day hospital
  • Ripresa delle attività: 3/5 giorni (1 mese per lo sport)

Palpebre inferiori

è quasi sempre necessario correggere tre diversi inestetismi e cioè rughe, borse adipose e rilasciamento muscolare.

 

In presenza di borse adipose evidenti , possiamo ricorrere a due tipologie di intervento chirurgico:

– con incisione cutanea: eseguo l’intervento in anestesia locale con sedazione, con un’incisione posta subito sotto al bordo cigliare e prolungata un po’ lateralmente al canto esterno (angolo laterale dell’occhio); dimetto i miei pazienti dopo un paio d’ore, con rimozione dei sottili punti di sutura dopo 7 giorni.

con incisione congiuntivale: anche in questo caso anestesia locale con sedazione, incisione subito all’interno della palpebra, nella congiuntiva, con dimissione dopo un paio d’ore; non metto punti di sutura e quindi non ci sarà nessuna cicatrice visibile. Questa tecnica è eseguibile solo con una buona elasticità della cute palpebrale.

 

Quando si nota un particolare stato di rilasciamento palpebrale, si tratta di un progressivo cedimento della muscolatura che circonda l’occhio, il muscolo Orbicolare, con conseguente formazione della c.d. occhiaia; la sua correzione richiede la già descritta incisione cutanea, con la fissazione dell’estremità laterale del muscolo alla parete laterale dell’orbita: è sufficiente posizionare un solo punticino di fissazione, ma deve essere messo esattamente dove serve!

 

Nei casi in cui l’occhiaia sia particolarmente scavata, associo il mio “Lipofilling Rigenerativo”, con un minimo prelievo adiposo dallo stesso paziente, trattato in un modo particolare con il medical device “Rigenera”. La dimissione avviene dopo alcune ore e la rimozione dei punti sempre dopo 7 giorni.

  • Durata: 60 minuti
  • Anestesia: locale con sedazione
  • Degenza: ambulatoriale
  • Ripresa delle attività: 2/3 giorni (1 mese per lo sport)

Dove ricevo

Attualmente ricevo negli ambulatori di Milano, Monza, Como, Bergamo e La Spezia.
E’ comunque possibile gestire visite e trattamenti anche in altre aree e regioni previo accordi da definire.

Desideri maggiori informazioni?

Potete contattarmi direttamente al seguente numero

351.5010952

o scrivermi compilando il seguente modulo. Sarà mia premura ricontattarvi in brevissimo tempo per fornire tutte le informazioni richieste e concordare un eventuale appuntamento.

    Prova che sei umano selezionando l'icona corrispondente a Albero.

    Dichiaro di aver letto ed accettato i termini dell'informativa per il trattamento dei dati personali ai sensi del regolamento UE n.2016/679

    Questo sito utilizza alcuni cookies tecnici per consentirti una migliore esperienza di navigazione. Cliccando “Accetto”, autorizzi l'utilizzo di questi cookies.
    Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy